www.estbasketvr.com

PROMOZIONE: SUICIDIO

Giuspoli Matteo 2019LUGAGNANO-BASKET EST VERONESE 73-69
Parziali: 14-18; 25-37; 46-54
Tabellino: Bianchi, Giuspoli M. 11, Tumino 13, Brandiele 9, Quadrelli, Ferro 4, Ambrosi, Manfro 15, Saccomani 10, De Mori 2, Bevilacqua 5, Basso. All.: Antonio Federico. (tiri liberi: 14/23; tiri da 2: 16/34; tiri da 3: 7/13).
Sconfitta sanguinosa per la prima squadra di Promozione che nel posticipo della 5ª giornata è protagonista di un autentico suicidio sul campo di Lugagnano.
I biancorossi, avanti di 20 a metà del terzo quarto, hanno subito la rimonta dei padroni di casa, che poi hanno gestito con lucidità ed esperienza il finale.
BEst Basket in scioltezza per 25’ con un vantaggio a lungo in doppia cifra; l’esperto Lugagnano di Modenini e Calza viene sempre tenuto a distanza e all’intervallo la squadra di Antonio Federico e Iacopo Tamellin è avanti 25-37.
Promo a LugagnanoNella ripresa il Basket Est Veronese continua ad essere sorretto da ottima percentuali dalla grande distanza: 8 punti di Giuspoli e una tripla di Tumino firmano il massimo vantaggio sul 27-37a metà del terzo periodo; i biancorossi concedono ai padroni di casa di risalire subito al -12 anche grazie ad una serie di tiri liberi che prosegue dando la stura al parziale casalingo 15-0 che concretizza il sorpasso dal Lugagnano sul 55-54 (dal 40-54 con i canestri di Bevilacqua e Saccomani) con l’ennesima tripla di Brunelli che subito dopo si ripete.
Il BEst Basket ha una reazione d’orgoglio e dal -6 risale al 60-59 con la tripla di Max Manfro, ma l’esultanza sulla panchina soavese viene sanzionata con un assai discutibile fallo tecnico da Rizzoli che pesa come un macigno sul morale biancorosso. Il k.o. è inevitabile, causato da 16 palle perse, da contropiede sprecati e da un incomprensibile blocco nell’ultimo quarto.
Un’altra lezione di cui far tesoro in un campionato molto equilibrato. Venerdì prossimo sfida al PalaSoave contro Verona Basket.

Share this post

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Avrò segnato undici volte canestri vincenti sulla sirena, e altre diciassette volte a meno di dieci secondi alla fine, ma nella mia carriera ho sbagliato più di 9.000 tiri. Ho perso quasi 300 partite. Per 36 volte i miei compagni si sono affidati a me per il tiro decisivo… e l’ho sbagliato. Ho fallito tante e tante e tante volte nella mia vita. Ed è per questo che alla fine ho vinto tutto.
(Michael Jordan)

PALLA BASKET

Visite agli articoli
981032